Close

Mandala: scoperta di noi stessi

Mandala: scoperta di noi stessi Previous item Riattivare le energie... Next item Campane tibetane...

Mandala: scoperta di noi stessi

Ormai in ogni libreria troviamo uno scaffale riservato ai libri da colorare: da passatempo per i bambini, infatti, i disegni da colorare sono diventati intrattenimento anche da adulti, che ne ricavano immediatamente rilassamento, pace e concentrazione.

Da dove arriva questa ondata?

Origine e storia dei mandala

La parola mandala deriva dal sanscrito e può avere diversi significati, ma possiamo tradurlo con “cerchio” o “centro”.

Sono originari dell’India e sono stati utilizzati nelle tradizioni spirituali induista e buddista per definire uno spazio sacro e di meditazione, diventando una vera e propria forma d’arte.

I mandala sono rappresentazioni geometriche che simboleggiano l’universo. Il mandala è infatti il simbolo di connessione con l’Universo, lo rappresenta e ci pone in relazione con esso e con il mondo spirituale. 

Dalla diffusione in Occidente, questo termine va spesso ad indicare motivi geometrici, diagrammi e disegni circolari, usati in vari ambiti (dalle pratiche spirituali alla psicologia) per ritrovare calma, equilibrio e pace e, in ultimo, aumentare la consapevolezza di sé.

Possono essere disegni da colorare, piccole opere da creare con l’ausilio di elementi naturali come foglie, fiori o sassi o ancora possono essere simboli che ci aiutano durante la meditazione per connetterci con il nostro Sé profondo. 

Esistono in realtà, meno conosciuti, anche mandala di forma quadrata. 

Come si realizzano i mandala

La realizzazione dei mandala inizia sempre dal centro e si allarga verso l’esterno: questo atto è un aprirsi, un mettere in relazione il proprio centro interiore con il corpo esteriore, con gli altri, con l’universo.

Parte costitutiva e caratteristica dei mandala tradizionali sono i cinque colori corrispondenti ai cinque elementi che compongono l’universo:

  • La terra, giallo;
  • L’acqua, bianco;
  • Il fuoco, rosso;
  • L’aria, verde;
  • Lo spazio, blu;

Mandala: benefici

I primi effetti percepibili durante la realizzazione dei mandala sono pace e tranquillità. Mettere in moto l’emisfero destro del cervello, quello creativo, fa sì che in mezzo a colori e forme la mente liberi le intuizioni e le ispirazioni che normalmente seppelliamo sotto cumuli di impegni, preoccupazioni e strutture razionali. Il bambino interiore verrà allo scoperto.

E’ un’attività che si può sperimentare anche da neofiti e in autonomia, ma avere una guida almeno nella fase iniziale può decisamente potenziarne i risultati.

I mandala costituiscono realmente uno spazio di meditazione, che porta con sé numerosi benefici:

  • Favorisce il rilassamento muscolare e induce sensazioni di tranquillità e calma della mente;
  • Previene ed aiuta a gestire lo stress emotivo e a controllare l’ansia;
  • Aumenta la consapevolezza di sé;
  • Migliora la capacità di concentrazione;
  • Migliora la creatività;
  • Facilita la meditazione;
  • Infonde un senso di piacere e appagamento nell’atto creativo.

Il punto di vista di Harmoniai 

I mandala si addicono a tutti. I bambini sono i più predisposti a riceverne beneficio, perché hanno meno sovrastrutture e una parte razionale meno radicata. 

Abbiamo scelto di proporre percorsi di approfondimento che ci faranno scoprire aspetti non comuni collegati a questa pratica:

Mandala – Infiniti mondi: è un viaggio di scoperta dove potremo percepire il nostro suono interiore in relazione ai numeri e alle geometrie celati nella nostra data di nascita. La bellezza dell’armonia, contenuta nella sequenza numerica di “Fibonacci” e nel concetto di Spirale e Sezione Aurea, sarà la forza magnetica che guiderà i nostri gesti creativi risvegliando in noi energie sopite. 

Mandala – Lo Spazio del Cuore: disegnando e dipingendo nella pratica, uniremo alle geometrie il significato simbolico dei Numeri, dei Suoni, delle Forme e dei Colori, che nella realtà quotidiana spesso riceviamo inconsciamente da un flusso continuo di informazioni e impressioni. Viviamo immersi in un mondo di suoni e colori, i numeri sono ovunque intorno a noi e li percepiamo inconsciamente senza essere consapevoli del valore che possono assumere nella nostra vita.

Nella creazione del Mandala i simboli archetipi assumono valori fondamentali utili a conoscersi meglio, acquisire maestria e capacità creative nella vita e trovare l’equilibrio fondamentale per il nostro benessere tra mente e cuore, pensiero e sentimento. 

Il Mandala, specchio delle esistenze umane, è strumento di consapevolezza che ci permette di capire come tutto abbia un senso nell’eterno movimento della vita. Offre l’opportunità di conoscersi meglio, acquisire maestria e capacità creative, trovare l’equilibrio fondamentale per il benessere tra mente e cuore, pensiero e sentimento. 

Creare un mandala o colorarlo, stimola la capacità di ascoltarsi e ascoltare l’altro, ritrovare la consapevolezza che siamo un Uno indivisibile e che non c’è differenza tra noi e coloro che ci stanno attorno.

Add Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *