Close

Riattivare le energie vitali: il massaggio ayurvedico

Riattivare le energie vitali: il massaggio ayurvedico Previous item Il massaggio sonoro con le... Next item Mandala: scoperta di noi...

Riattivare le energie vitali: il massaggio ayurvedico

Quando parliamo di Ayurveda ci riferiamo alla medicina tradizionale indiana, le cui origini risalgono a 5000 anni prima di Cristo. Nei testi sacri indiani si fa risalire ai tempi di Brahma, il creatore dell’Universo, che ne fece dono agli dei di fronte alla necessità di guarire le malattie. Tramandati da una divinità all’altra, i principi della cura ayurvedica arrivarono ai vecchi saggi, che diffusero in forma scritta l’insegnamento tra la popolazione.

I trattamenti ayurvedici si basano sull’importanza dell’equilibrio tra gli elementi e tra l’individuo e l’universo, dentro e fuori dal corpo: All’interno del corpo si presuppone l’esistenza di tre dosha, le energie vitali responsabili dei meccanismi vitali stessi.

Come Alla base della medicina ayurvedica nell’approccio con il paziente c’è il concetto che ogni individuo è unico e non esistono soluzioni universali, ma solo specifiche per le persone con peculiarità proprie e uniche.

Cos’è il massaggio ayurvedico?

Il trattamento ayurvedico consiste in una manipolazione più o meno dolce, che agisce in punti prestabiliti e ha l’obiettivo di favorire una buona circolazione dei fluidi vitali, per mantenere corpo e mente in salute ed avere un aspetto sempre giovane e sano. Il massaggio ayurvedico mira a riequilibrare i centri energetici dell’organismo attraverso la stimolazione manuale, producendo un senso generale di benessere in tutto l’organismo. 

Abhyanga, nome originale del massaggio ayurvedico, letteralmente significa massaggio con l’olio. Si pratica infatti con l’ausilio di olio di sesamo, girasole o mais in base alla predominanza nel soggetto di uno dei tre dosha.

I benefici

Il beneficio immediato di un massaggio ayurvedico consiste nel rilassamento muscolare:

  • scompaiono i dolori legati alla stanchezza e all’affaticamento;
  • sopraggiunge una sensazione di benessere generale;
  • vengono alleviati i sintomi di stress e sregolatezza, come l’ansia, i dolori di stomaco e le tensioni muscolari di collo e schiena;
  • la pelle, i capelli, i muscoli si mantengono giovani e sani;
  • Il sistema circolatorio e quello venoso migliorano e quello immunitario si rafforza.

E’ un’ottima misura di prevenzione contro l’invecchiamento, ma è anche molto utile per combattere disturbi, uno fra tutti l’emicrania.

Vari tipi di massaggio ayurvedico

A seconda della tipologia psicofisica e della costituzione della persona che riceve il trattamento, il massaggio ayurvedico può essere eseguito con le mani, con i piedi, con olii essenziali, con la musica, con olio tiepido o con sacchetti di erbe.

È adatto anche a bambini, neonati e mamme in dolce attesa.

Agendo sulle diverse parti del corpo si ottengono effetti differenti:

Sulla testa e sul cuoio capelluto (Shiroabhyanga) agisce sul cuoio capelluto e sui capelli rinforzandoli e purificandoli, prevenendo la caduta dei capelli e contrastando la comparsa di forfora e capelli bianchi;

Su fronte, tempie e collo, poi, aumenta l’afflusso sanguigno alla testa, contrastando emicrania e cefalea e donando un profondo benessere psico-fisico;

Sul viso (Mukhabhyanga) con piccoli tocchi delicati serve ad alleviare ansia, stress, e insonnia ed ha anche un effetto di ringiovanimento e di purificazione, poiché stimola l’ossigenazione della pelle del viso;

Nella zona cervicale (Griva Abhyanga) contrasta i dolori muscolari e le emicranie e riattiva la circolazione delle energie vitali;

Il massaggio parziale al dorso (Tanhadhyanga) scioglie tensioni ed eventuali contratture, alleviando la stanchezza;

Partendo dalle gambe (Antikapha) l’effetto è drenante e innesca un effetto anticellulite, elimina le tossine, favorisce la circolazione e stimola il metabolismo energetico, per aiutare a sciogliere il grasso in eccesso;

Agendo sui piedi (Padabhyanga) l’effetto benefico si rivolge sulla circolazione sanguigna e sul gonfiore ai piedi e migliorano i disturbi legati a dolori articolari.

Il massaggio ayurvedico integrale (Sarvanga Abhyanga) prevede il massaggio di corpo, testa e viso partendo dalla testa e scendendo gradualmente verso i piedi, con movimenti regolari e intensi, con particolare enfasi nelle zone del corpo più sofferenti.

Il suggerimento in più:

L’emicrania può essere alleviata applicando qualche goccia di olio di sandalo sulla pelle, partendo dalla fronte e passando da tempie e collo fino alle clavicole. Miglioreranno la circolazione e l’afflusso del sangue alla testa, combattendo il dolore.

Add Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *