Close

Bagni di gong con didgeridoo

Bagni di gong con didgeridoo Previous item Come sciogliere le... Next item Il massaggio sonoro con le...

Bagni di gong con didgeridoo

I bagni di gong con didgeridoo costituiscono un’esperienza di profonda immersione sonora, in cui il corpo viene stimolato da vibrazioni e frequenze generate dai gong, da diversi strumenti percussivi e non solo, che portano ad uno stato di profondo benessere e quiete.

Attraverso la percussione del gong, nei riceventi vengono stimolate a livello cerebrale le onde alfa ma anche theta e delta, a metà tra il sonno e la veglia. In questo stato emergono intuizioni, si entra nel profondo. Quando le frequenze producono onde alfa si raggiunge una mente calma e ricettiva, acuta concentrazione e rilassamento vigile, arrivando alle onde theta, che sono le onde della meditazione profonda, si raggiunge uno stato di sogno lucido. Queste frequenze hanno effetti anche su visceri e organi interni, sulla struttura ossea e quella muscolare.

Prima di iniziare la sessione, il ricevente viene portato in uno stato meditativo, che favorisce la fruizione e l’interiorizzazione dell’esperienza. A conclusione della sessione il corpo viene “risvegliato” dal piacevole stato di torpore in cui è stato immerso e viene lasciato spazio alla condivisione e al confronto.

Bagni di gong: i benefici

Il suono mette a contatto profondo con la propria interiorità e apre la possibilità di sentire e percepire in tante aree anche inesplorate. È possibile infatti che durante l’esperienza la vibrazione si vada a localizzare in una parte del corpo precisa.

Gli effetti benefici del suono si hanno anche nei giorni successivi al bagno. Ha di fatto un potere rasserenante e trasformativo. Agisce sul corpo fisico ma anche sui corpi più sottili. Il bilanciamento arriva a livello mentale, emotivo e spirituale. Durante l’esperienza si raggiunge uno stato di leggerezza mentale ed assenza di pensiero che conducono alla meditazione pura: il suono ha il potere di cancellare dal subconscio emozioni e pensieri di tipo negativo, sedimentati nella memoria.

L’esperienza del bagno di gong si chiama anche massaggio sonoro per un motivo specifico: di fatto le cellule vengono toccate. Ogni singola cellula riceve un massaggio direttamente dalla vibrazione legata al suono. Questo processo può portare all’emersione e alla dissoluzione di antichi dolori fisici e all’avvicinamento a stati di gioia e pace interne.

Il didgeridoo nei bagni di gong: perché?

Il didgeridoo è l’antichissimo strumento a fiato degli Aborigeni australiani, dalle caratteristiche energetiche peculiari. Il suono viene prodotto con una respirazione particolare, detta respirazione circolare, che consente l’emissione di un suono continuo.

Il didgeridoo, integrato al suono dei gong, delle conchiglie, dei tamburi e di numerosi altri strumenti percussivi porta il fruitore in una dimensione di rilassamento totale e rigenerante.

Una volta al mese avrete la possibilità di provare questa intensa esperienza al Centro olistico Harmoniai. Per scoprire tutti gli appuntamenti, clicca qui

Add Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *